Cine Teatro Fanin

EVENTI SOSPESI E MUSEI CHIUSI FINO AL 3 APRILE:
COME RICHIEDERE IL RIMBORSO DEI BIGLIETTI

Musei chiusi ed eventi rimandati o annullati nel corso delle prossime settimane per effetto dei DPCM 08/03/2020 e 09/03/2020 che hanno disposto la chiusura dei luoghi di aggregazione sociale e la sospensione di tutti gli eventi e manifestazioni fino al 3 Aprile p.v.

Per evitare tanta confusione e rispondere alle tante domande pervenute in questi giorni, facciamo chiarezza su alcuni punti.

Innanzitutto, ti chiediamo di avere pazienza. Ci scusiamo per eventuali ritardi o disguidi dovuti all’inusuale ed elevata quantità di annullamenti e posticipi generati dell’eccezionalità della situazione attuale.

Stiamo lavorando a stretto contatto con gli organizzatori degli eventi per comunicare tempestivamente ogni novità sugli eventi coinvolti e il nostro customer care è al lavoro per gestire la grande mole di richieste, ma nel frattempo invitiamo tutti a consultare questo elenco di FAQ, costantemente aggiornate.

QUAL È LA DIFFERENZA TRA EVENTO CANCELLATO E RINVIATO?
In caso annullamento o chiusura (o evento sportivo a porte chiuse), gli acquirenti che hanno effettuato l’acquisto potranno chiedere il rimborso tramite le modalità indicate sotto.

In caso di evento rimandato, i biglietti rimangono validi per la nuova data annunciata. Nel caso in cui decidessi di non partecipare al nuovo evento, puoi richiedere il rimborso del biglietto, se l’organizzatore lo ha previsto.

In tutti i casi, gli utenti che hanno fornito il proprio indirizzo e-mail in fase di acquisto, riceveranno una comunicazione da parte della biglietteria con tutti i dettagli riguardo all’evento. È molto importante quindi controllare la propria casella e-mail! (controllate anche la casella Spam).

Se hai acquistato il tuo biglietto presso un punto vendita puoi consultare la sezione annulli e posticipi o contattare il punto vendita presso cui hai acquistato per richiedere informazioni.

QUALI SONO I CANALI DI VENDITA UFFICIALI?
Gli unici canali di vendita ufficiali sono quelli del circuito di prevendita Vivaticket (sito web, punti vendita Vivaticket, call center e Ufficio gruppi).
Solo chi ha acquistato tramite i canali ufficiali ha diritto al rimborso in caso di cancellazione o rinvio.

COSA VIENE RIMBORSATO?
Effettuando richiesta di rimborso, verrà rimborsato il prezzo facciale del biglietto, incluso il diritto di prevendita. Non verranno rimborsate eventuali spese di spedizione (se i biglietti sono stati spediti) e le commissioni di servizio.

COME POSSO CHIEDERE IL RIMBORSO SE HO ACQUISTATO IL BIGLIETTO ONLINE?
Le modalità per richiedere il rimborso variano da organizzatore ad organizzatore e sono tutte elencate sul sito web vivaticket.it nella sezione annulli e posticipi o direttamente sul sito dell’organizzatore.

Consulta attentamente la sezione e segui le indicazioni con precisione. Ogni richiesta pervenuta tramite modalità diverse da quelle indicate NON saranno evase. Non chiamare il nostro call center, i nostri uffici o scrivere mail o PEC a meno che non sia indicato nella sezione sopracitata, siete in tanti e non riusciamo a rispondervi!

Se non hai ancora ricevuto aggiornamenti tramite e-mail, o se l’evento per cui hai acquistato un biglietto non è ancora elencato alla sezione annulli e posticipi, chiediamo di attendere: non appena verrà comunicato l’annullamento o rinvio ufficiale, verrete tutti contattati tramite e-mail e l’aggiornamento sarà disponibile su questa pagina.

COME RICHIEDO IL RIMBORSO SE HO ACQUISTATO UN BIGLIETTO PRESSO UN PUNTO VENDITA?
Se hai acquistato il tuo biglietto in un punto vendita Vivaticket, in caso di evento annullato o rimandato presente nella lista pubblicata nella sezione annulli e posticipi o comunicato tramite sito dell’organizzatore, dovrai recarti presso il punto vendita di acquisto per richiedere il rimborso, presentando il biglietto acquistato. I tempi dipendono dall’organizzatore e variano in base agli eventi.

Controlla bene i termini nella sezione annulli e posticipi in quanto, oltre la scadenza indicata, non sarà più possibile richiedere ed ottenere il rimborso.
Durante questo periodo di emergenza potresti avere difficoltà a raggiungere il punto vendita oppure potrebbe essere chiuso. Conserva il tuo biglietto e recati nel punto vendita non appena sarà nuovamente possibile circolare liberamente.

Attualmente il termine previsto dal DPCM sopracitato è il 3 Aprile p.v.

La nostra biglietteria al momento è chiusa.

Vi aggiorneremo sulla riapertura.

#state a casa

In seguito all’ordinanza della Regione Emilia Romagna finalizzata a contrastare

la diffusione del Coronavirus lo spettacolo è stato

RINVIATO A DATA DA DESTINARSI (restano validi i biglietti già acquistati)

In collaborazione con il Comune di San Giovanni in Persiceto

Venti canzoni, due ore di magia musicale che stanno incantando club e teatri di tutta Europa e prestigiosi festival internazionali. Un cammino che propone brani celebri come “Anna e Marco”, “Futura”, “L’anno che verrà” oltre a canzoni scritte da Dalla per altri artisti e perle rare, ossia quelle meravigliose canzoni che da anni lo stesso Lucio non eseguiva più dal vivo.

E’ stato Duccio Forzano, tra i registi più conosciuti e apprezzati della televisione italiana (Sanremo, Che tempo che fa, Fiorello, Panariello, Baglioni, Fossati), a dare la svolta e a far sì che il concerto tradizionale si evolvesse fino a diventare uno spettacolo teatrale unico nel suo genere con tanta musica, monologhi, dialoghi virtuali e contributi multimediali. E così è nato “L’Angelo Bugiardo”, uno spettacolo musicale che racconta in maniera semplice e diretta il personaggio Lucio Dalla impersonato dall’attore Enzo Paci che appare di tanto in tanto sugli schermi olografici montati sulla scena e dove sono protagonisti altri ospiti: Giuliano Sangiorgi, con il quale la band duetta in “Futura”, Kledi Kadiu, che balla sulle note di “Balla Balla Ballerino” (con Charlotte Lazzari su “Anna e Marco”) e il Prof. Flavio Caroli, che spiega il quadro che ha ispirato Lucio nella scrittura di “Com’è profondo il mare”. Nello spettacolo Lucio è un angelo ma non è diventato alto e biondo come cantava, desiderandolo, in una delle sue famose canzoni: è sempre lui ed è rimasto quel bugiardo che era (e che si vantava d’essere). Nel corso dello show questa caratteristica viene fuori più volte negli aneddoti che lo stesso Lucio racconta rivolgendosi alla band e agli spettatori in sala e in un continuo contraddittorio con Gianni Salvioni, suo produttore per 15 anni e tra i componenti della band. Lo spettacolo racconta Lucio Dalla attraverso la sua musica ma anche, in modo affettuoso, attraverso le sue bugie per due ore di spettacolo. Lino, pianoforte e voce – Gianni Salvioni, chitarra e voce – Riccardo Nanni, tastiere – Matteo Gozzi, chitarra – Daniele Bagni, basso – Tommy Graziani, batteria

Prezzo Intero 20€

Prezzo Ridotto 18€

In seguito all’ordinanza della Regione Emilia Romagna finalizzata a contrastare

la diffusione del Coronavirus lo spettacolo è stato

RINVIATO A DATA DA DESTINARSI (restano validi i biglietti già acquistati)

POKER – GALASSI

Prezzo unico 20€

In seguito all’ordinanza della Regione Emilia Romagna finalizzata a contrastare la diffusione del Coronavirus lo spettacolo di

Giacomo Poretti “FARE UN’ANIMA” del 13 marzo 2020 è stato RINVIATO.

NUOVA DATA (restano validi i biglietti già acquistati)

Giovedi 29 ottobre 2020 ore 21.00

andrà in scena il nuovo spettacolo

AGIDI presenta Giacomo Poretti in “CHIEDIMI SE SONO DI TURNO”.

Spettacolo in sostituzione di quello di marzo 2020.

In ospedale si entra solo per tre motivi: se uno è ammalato, se si va a trovare un ammalato, oppure, se sei particolarmente sfortunato, se ci devi lavorare. Il protagonista di questo monologo aveva immaginato per sé un avvenire radioso come calciatore, astronauta o avvocato di grido; ma la sorte è a volte sorprendente, talvolta bizzarra, e quasi sempre misteriosa, e così, mentre sta per ricevere il pallone d’oro, aprendo gli occhi si ritrova nelle proprie mani una scopa di saggina. Partito dai bagni finirà sulla scrivania del Capo sala, dopo un vorticoso viaggio per tutti i reparti dell’ospedale, attraverso letti da rifare, suore, dottori, malati veri e immaginari, speranze di guarigione e diagnosi che spengono i sorrisi, sempre con due amici fidati: la scopa di saggina e il pappagallo. Il pappagallo è lo strumento detestato da tutti in ospedale, chi lo deve usare, chi lo deve pulire, il Primario non lo vuole vedere, i parenti lo vogliono occultare. Ma attraverso il pappagallo passa tutta l’umanità, tutta la delicatezza, tutta la vergogna e il rispetto di quando si ha bisogno d’aiuto e di qualcuno che tenga compagnia alla nostra fragilità.

Dopo il successo di “Fare un’anima”, Giacomo Poretti torna in teatro con un nuovo monologo che attinge alla sua esperienza personale, per sorridere delle sue memorie di corsia e tentare di rispondere insieme al pubblico all’annosa questione “E adesso chi lo svuota il pappagallo?”

Prezzo Intero     25€

Prezzo Ridotto 20€

In seguito all’ordinanza della Regione Emilia Romagna finalizzata a contrastare la diffusione del Coronavirus lo spettacolo è stato

RINVIATO – NUOVA DATA (restano validi i biglietti già acquistati)

Lunedi 27 aprile 2020 ore 21.00


Paolo Cevoli presenta “LA SAGRA FAMIGLIA”.

Mia figlia piangeva perché non sapeva fare i compiti. Per farla smettere di piangere li ho fatti io. Ho fatto bene oppure ho fatto male?“ “Se avessi un modello di genitore a cui ispirarmi…“

Genitori e figli. Dramma della nostra epoca. Ma forse questo problema esisteva già al tempo dei cavernicoli. E gli antichi romani, i greci, gli ebrei facevano i compiti ai loro figli?

Paolo Cevoli racconta la sua storia personale di padre e di figlio paragonata con ironia e leggerezza ai grandi classici. Edipo, Ulisse, Achille Enea e compagnia bella. Fino ad arrivare a Dio in persona con Mosè e il popolo ebraico. E la famiglia di S. Giuseppe, Maria e Gesù Bambino. La Sacra Famiglia.

Per dire cose serie senza prendersi sul serio. Per raccontare la sagra famiglia.

Continua il racconto di Paolo Cevoli attraverso i Vangeli per riportare ai giorni nostri, con ironia, divertimento e leggerezza, il mistero della Nascita che perdura da oltre 2000 anni…

Regia di Daniele

Prezzo Intero 25€

Prezzo Ridotto 20€

In seguito all’ordinanza della Regione Emilia Romagna finalizzata a contrastare la diffusione del Coronavirus lo spettacolo è stato

RINVIATO – NUOVA DATA (restano validi i biglietti già acquistati)

Domenica 17 Maggio ore 16.30

La Compagnia Fantateatro presenta “LA ZETA DI ZORRO

Un eroe mascherato lotta contro le ingiustizie e la tirannia a favore della povera gente. Si fa chiamare Zorro sebbene la sua reale identità sia quella del ricco nobile Don Diego de la Vega. Zorro combatte il perfido comandante Ortega: egli mira all’assassinio del governatore della città per mezzo dei filtri orientali preparati da Chu – Fao. Tuttavia in città Zorro non è l’unico nemico del comandante: Rachel, gestrice di una locanda, si oppone ai suoi ordini.

Prezzo Unico 8€

In seguito all’ordinanza della Regione Emilia Romagna finalizzata a contrastare la diffusione del Coronavirus lo spettacolo è stato

ANNULLATO

Chi ha già acquistato i biglietti può passare in biglietteria negli orari di apertura per il rimborso (chi ha acquistato on line può richiedere il rimborso a Vivaticket)

In seguito all’ordinanza della Regione Emilia Romagna finalizzata a contrastare la diffusione del Coronavirus lo spettacolo è stato

ANNULLATO

In seguito all’ordinanza della Regione Emilia Romagna finalizzata a contrastare la diffusione del Coronavirus lo spettacolo è stato

ANNULLATO

è possibile chiedere il rimborso in biglietteria o tramite Vivaticket

Cine Teatro Fanin - P.zza Garibaldi, 3C S.Giovanni in Persiceto (Bo) - Tel: 051 821388
P.Iva: 00706851201 - C.F.: 92016640374 - Copyright © 2009 - Note legali